MANUTENZIONE OBBLIGATORIA

Le scaffalature installate in un magazzino costituiscono un ambiente spesso trascurato, o non adeguatamente valutato all’interno del processo di valutazione dei rischi in azienda. Quali le regole per garantirne la sicurezza?

Nonostante le molte regole dettate dalle normative vigenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro continuano a verificarsi un po’ dappertutto molti incidenti più o meno gravi che coinvolgono spesso le scaffalature utilizzate per lo stoccaggio di materiali. Infatti il magazzino e più precisamente le scaffalature in esso installate, costituiscono un ambiente spesso trascurato o non adeguatamente valutato all’interno del processo di valutazione dei rischi.

Gran parte dei locali adibiti al deposito di merci e materiali vari, viene dotata di impianti di scaffalature che, nella stragrande maggioranza dei casi, una volta installate vengono caricate e… dimenticate!

Di vario tipo a seconda del genere di merce in stoccaggio (porta pallets- cantilever, drive-in, scaffalature per archivi, scaffalature a piani, ecc..), le scaffalature non devono essere dimenticate, perché esse sono le protagoniste del magazzino e per questo devono essere rispettate e curate.

Normalmente nella scelta di queste attrezzature si fa riferimento alle caratteristiche che ne influenzano la solidità, la resistenza, la funzionalità ma anche la sicurezza: qualora venisse meno anche uno solo di questi requisiti ogni magazzino ne risentirebbe. Intendendo quindi analizzare singolarmente ogni particolarità per capire come conservarla, dovremo fare riferimento a:

SOLIDITA’ E RESISTENZA; Sono elementi fondamentali che si valutano al momento dell’acquisto confrontando i vari prodotti offerti sul mercato in riferimento alle proprie esigenze.

FUNZIONALITA’; Il tipo di scaffalatura deve essere scelto, su indicazione degli esperti che operano negli uffici tecnici delle aziende produttrici, in riferimento al genere di merce che andrà in stoccaggio, all’imballo di detta merce ed al tipo di gestione che si intende attuare nella movimentazione delle merci; anche in questo caso un errore nella scelta originaria oppure un successivo cambiamento dei parametri originali su cui era basata la scelta, farebbero perdere la funzionalità dell’impianto con conseguenti difficoltà gestionali.

SICUREZZA; Mentre gli elementi appena analizzati dipendono da scelte di acquisto o da particolari parametri e le conseguenze del loro venir meno sono subito evidenti, il fattore sicurezza al contrario esula da quanto sopra e spesso non si ha immediata evidenza del sussistere di problemi ad esso connessi.
Proprio per questi motivi è un aspetto della gestione del magazzino cui rivolgere attenzioni particolari.

LE VERIFICHE devono mirare a controllare la scaffalatura in ogni suo aspetto: corretto montaggio, assetto geometrico e rispondenza con le tabelle di portata, verticalità, allineamento, corretto fissaggio di bulloni e tasselli, presenza di parti danneggiate da sostituire. I dati raccolti devono poi essere elaborati e sulla base di essi deve essere redatto un verbale di controllo che attesterà l’idoneità della scaffalatura oppure evidenzierà eventuali interventi necessari per mettere in sicurezza l’impianto. Tale documento rappresenta la prova della corretta manutenzione delle scaffalature e deve essere conservato per poter essere esibito in caso di ispezioni da parte delle autorità competenti.

 

 

Annunci